Aurora Ballarin

Buongiorno e ben ritrovati readers! Iniziamo le presentazioni con…

Aurora Ballarin nasce a Venezia il 7 aprile del 1988 ed è la prima di tre fratelli. Dopo aver studiato biologia, si dedica a tempo pieno alla sua grande passione: la scrittura. Quando non scrive, ama leggere e ascoltare musica, perlopiù straniera. Nel 2014 partecipa al concorso “Casa Sanremo Writers” piazzandosi tra i finalisti con “Rinascita di una dea”, primo libro della serie “La Leggendaria Guerriera”. Tra il 2014 e il 2015 si dedica alla realizzazione e alla pubblicazione di “I guardiani dell’adhandel” e “L’occhio della dea degli elfi”, secondo e terzo volume della trilogia. Mentre nel luglio del 2016 vede la luce il primo capitolo di una nuova saga dai toni più cupi e adulti: “Figlia della guerra”, dark fantasy ambientato durante la difficile epoca della seconda guerra mondiale. Ma all’autrice piace mettersi alla prova. Così decide di sperimentare un genere totalmente nuovo per lei e inizia a scrivere “Fino all’ultimo respiro”, romance New Adult in uscita il 18 febbraio su Amazon.

Pubblicazioni 

Fino all'ultimo respiro
Aurora non crede nell’amore. Né in Dio. Non crede in nulla che non sia la sua famiglia e la quotidianità monotona che rappresenta tutta la sua esistenza. Non ricorda nemmeno più l’adolescenza spensierata, soppressa dagli avvenimenti che l’hanno costretta a diventare adulta fin troppo in fretta. Eppure è proprio quando la vita sembra accanirsi di nuovo contro di lei, riservandole un colpo così duro da spezzare anche il più forte degli eroi, che il destino gioca le sue carte in modo inaspettato. È proprio in quel momento, infatti, che un ragazzo piomba nella sua vita, stravolgendola. Ricoverato nella stanza di fronte alla sua, Ivan insegnerà ad Aurora a sperare, a sorridere, a combattere contro la morte. E soprattutto, le insegnerà cos’è l’amore. Quello con la A maiuscola che si vive una sola volta in tutta l’esistenza. Grazie a lui Aurora capirà che esiste un futuro oltre la malattia. Un futuro oltre al dolore. Un futuro di cui lei sarà l’unica e la sola artefice.
La Leggendaria Guerriera (Volume 1): Rinascita di una dea (II° edizione)
Venezia 1896
Ainwen Carnelio, giovane rampolla di una delle famiglie più in vista della città, non ha mai capito la ragione del suo strano aspetto. Cresciuta da un ammiraglio, che l’ha addestrata all’arte della spada fin da bambina e da una madre insolitamente attenta a farle apprendere la magia, la giovane passa le sue giornate divisa tra due realtà: quella diurna, la vita apparentemente normale di una ragazza della sua età; e quella notturna tra duelli, visioni di cui non conosce il significato e incubi che infestano le sue notti. Tutto evolve all’improvviso il giorno in cui conosce il nuovo istitutore, Barahir. Un uomo enigmatico, di una bellezza unica e fin troppo interessato a lei. Con il suo arrivo le visioni aumentano, facendosi via via più terrificanti. Ogni volta che i loro sguardi si incrociano è come se lei vivesse l’esistenza di un’altra persona. La mente viene travolta da ricordi non suoi e perfino la vita arriva quasi a non appartenerle più, confondendosi con quella di un’altra donna di cui a malapena conosce il nome. Fino a quando, spossata nell’animo e nelle carni decide di voler sbrogliare la matassa dei misteri di tutta una vita. Solo un nome dalla sua parte. Un unico fievole indizio a ricollegare ogni sua visione: Urwen. Il nome della dea degli elfi. Il nome della donna che, cinquecento anni prima salvò il mondo dall’apocalisse… Questa ricerca la porterà a riscoprire il suo passato e un destino dannato, da cui non potrà scappare. Una guerra spietata l’attende alle porte del suo domani. Una battaglia insensata e crudele da cui dipenderà non solo la sua salvezza ma anche il destino di chi ama e del mondo che Urwen, prima di lei, era stata chiamata a proteggere. Vecchi legami la richiameranno all’esistenza che ancora in fasce aveva gettato alle spalle e dalle stesse ceneri del dolore che comporterà la conoscenza del futuro che l’attende, dovrà ricostruire non solo un mondo, evitandone la fine, ma anche e soprattutto la sua stessa vita…
La Leggendaria Guerriera (Volume 2): I guardiani dell'adhandel
Anno 1898
La missione di Ainwen è ormai chiara: Morwen e Firion devono morire! Ma così come è chiaro questo, altrettanto lampante e tangibile è il fatto che la sua malattia stia evolvendo fin troppo rapidamente. Il tempo stringe e i nemici, ben lungi dal restare fermi ad attendere le mosse sue e dei guardiani, attaccano l’adhandel colpendola nel modo più subdolo e vile in cui si possa colpire una persona. Il loro obbiettivo è quello di distruggere la reincarnazione della dea e ricostruire il mondo a loro immagine. Un mondo di lacrime e sangue… Solo Ainwen può evitare questo infausto futuro; ma il prezzo delle sue scelte sarà alto…molto più alto di quanto lei si possa aspettare…
La Leggendaria Guerriera (Volume 3): L'occhio della dea degli elfi
Lei è l’adhandel: la custode dell’equilibrio naturale, la figlia di Madre Natura. La prescelta. Ma i poteri, la missione, il futuro…tutto ha un prezzo, e Ainwen ha iniziato a pagarlo da molto tempo. La morte di un’amica è un colpo troppo duro per lei. Distrutta dal dolore e dalla malattia, la giovanissima adhandel crolla tra le braccia di Niccolò che, solo in quel momento, apprende la verità sul destino a cui la compagna sta andando incontro. La scoperta è straziante, ma il nemico non è certo pronto ad attendere che i due si riprendano e il tradimento, quel seme oscuro presente in ogni uomo e donna, esce allo scoperto nel modo più inaspettato. Un tradimento che porterà con sé la fine, ma forse anche un nuovo inizio…
Helena: (Volume 1) Figlia della Guerra
Balestrate, settembre 1938
È un tiepido giorno di settembre quando Helena vede la sua vita stravolgersi di colpo. Cresciuta in una Sicilia in preda alle prime avvisaglie di una delle guerre più spietate della storia dell’umanità, la ragazza si trova a dover affrontare non solo la fame e la solitudine, ma anche uno strano potere che l’accompagna fin dall’infanzia e che cresce con lei. Un potere devastante che si palesa in tutta la sua pericolosità proprio davanti a chi non avrebbe mai dovuto vederlo: gli aguzzini di quella guerra insensata. Perseguitata come la peggiore delle criminali, Helena si troverà a vivere un’esistenza in fuga e incrocerà il suo cammino con quello di un popolo che da decenni nasconde la propria esistenza al genere umano. Sarà proprio grazie a loro che la giovane scoprirà le proprie origini e il destino che, spietato, l’attende sulla soglia del suo domani. Un fato di lacrime e sangue la costringerà a scontrarsi con antichi eroi che, ormai erosi dall’odio, hanno perso la propria anima diventando come e peggio di quegli stessi demoni spietati che, in passato, avevano combattuto. Il destino della Figlia della Guerra…

Il FRI secondo Aurora

Dal mio punto di vista rappresenta una grandissima possibilità sia per farsi conoscere sia per conoscere i nostri lettori.

Contatti

Profilo Facebook – https://www.facebook.com/auroraballarin.1
Pagina Facebook – https://www.facebook.com/occhiodelladeadeglielfi
Profilo Instagram – https://www.instagram.com/aurora.ballarin/
Profilo Twitter – https://twitter.com/Ainwen88

Facebook Comments
Like
Precedente Segnalazione "Loïc & Damien – La mia libertà nelle tue braccia" di VD Prin Successivo Silvia Ami

Lascia un commento