“Una relazione pericolosa” di Fabiola D’Amico – Review Party

Buongiorno, miei readers! Oggi partecipiamo al Review Party de Una relazione pericolosa, l’ultimo libro di Fabiola d’amico, uscito per Newton Compton che ringrazio per l’ebook.
Grazie mille anche a Carmelinda del blog Reading is true love per aver organizzato l’evento.

Una relazione pericolosa - Trama
Sean Baker è un ricco uomo di successo, ma conduce una vita ritirata e asociale. È convinto che nessuna donna vorrebbe stargli accanto se non per soldi, per questo ha eretto un muro intorno al suo cuore. Ma quando la chiusura di un grosso affare, di vitale importanza per la sua azienda, è a rischio, Sean si ritrova costretto a fare qualcosa che non avrebbe mai immaginato possibile: ingaggiare una squillo che finga di di essere la sua fidanzata per un mese, così da rassicurare i potenziali clienti e spingerli a fidarsi di lui. Determinato, varca la porta della lussuosa agenzia di escort in cui lavora Jody, convinto che, una volta finiti i trenta giorni, potranno riprendere ognuno la propria strada. Ma Jody è molto diversa dalla ragazza che Sean si era immaginato e nasconde un segreto che potrebbe mettere in discussione tutti i termini del loro contratto. Una travolgente notte di passione, nel buio totale, cambierà le loro vite per sempre e nulla potrà più essere uguale.

Lo ammetto: ho deciso di leggere questo libro perché mi ricordava Pretty Woman, e a chi non piace la storia di Edward e Vivian? Non ho potuto resistere.

Sean è un giovane uomo di successo, molto ricco e capace nel suo lavoro, non ha rivali, ma nasconde delle insicurezze che condizionano molto il suo stile di vita.

Quando sto in mezzo alla gente mi sento un animale da circo. Non mi piaccio, non mi sono mai piaciuto.

A causa di una malattia della pelle, si vede come un mostro, e non pensa che qualcuna potrà mai decidere di stare con lui se non per i suoi soldi. Immaginate come ci si può sentire a vedersi brutti, senza speranza, quando è proprio la bellezza la cosa che piace e si apprezza di più.
Ecco spiegato perché Sean è… Sean. Caparbio, ottuso, incapace di vedere al di là del proprio aspetto e sicuramente poco incline a credere alla buona fede del prossimo.

Quando c’è in ballo la chiusura di un grosso affare, Sean si ritrova a fare qualcosa che va fuori da ogni sua immaginazione: ingaggiare una escort che si finga la sua fidanzata per un mese. Ed ecco che entra in gioco lei…

Jody non è la classica Vivian, non è nemmeno la classica ragazza che ci si potrebbe aspettare. Il suo passato è difficile ed è, se vogliamo, l’esatto opposto di Sean: bella fuori, ma brutta dentro, o almeno così è come si vede lei.

Con la carriera da squillo ha chiuso da tempo, non ne vuole più sapere di tutto ciò che l’ha fatta cadere in quel baratro di disperazione e autodistruzione da cui, con estrema fatica, si è tirata fuori.
Ma anche lei non ha scelta. Lei non deve chiudere il contratto, ma per salvare la sua cara amica ha bisogno di un’ingente somma di denaro, e in fretta anche.

Ed è così che tra i due inizia questa sorta di lavoro che ben presto si trasforma in altro.
Tra segreti e incomprensioni e il caleidoscopio di emozioni che provano, Sean e Jody avranno un bel da fare, e lascio scoprire a voi di cosa si tratta!

È il primo libro che leggo di quest’autrice. La scrittura non mi è dispiaciuta, i temi trattati sono sicuramente importanti e non vengono affrontati con superficialità, anche se forse non sempre nel migliore dei modi. Mi sarebbe sicuramente piaciuta qualche descrizione in più, soprattutto di New Orleans, che è forse tra le città più emozionanti, ricche di storia e vibranti di spettacolo, musica, bellezza e allegria.

Onestamente, ho pensato a lungo alla valutazione da dare. Il libro è sicuramente carino e scorrevole, la storia tra Sean e Jody è di per sé emozionante, ancora di più il rapporto che vede protagoniste Jody e Sarah, ma… il personaggio di Jody, in alcuni punti, non mi ha convinta del tutto, mi dispiace. Per potermi esprimere meglio e poter motivare questa mia affermazione, la solita tendina dello spoiler: sapete cosa fare 😉

Spoiler
La protagonista viene descritta come una donna forte, e sicuramente lo è per essersi rialzata dopo un periodo tremendo sfociato in alcol e droga; ci vuole non solo forza, ma anche coraggio e determinazione per uscirne e, soprattutto per rimanerne fuori. La causa di tutto questo? Un uomo. Un cliente di cui era innamorata e che credeva la ricambiasse. È sicuramente una storia che lascia il segno, e più volte all’inizio della narrazione la vediamo ferma nelle sue convinzioni, determinata a sufficienza per non ricadere in quel tranello. Dopo un’esperienza simile è normale che faccia fatica a fidarsi degli uomini, che stia sull’attenti. Ma allora, io mi chiedo: com’è possibile che dopo qualche sessione in orizzontale e un momento di conforto da parte di Sean lei si dichiari subito innamorata di lui? Ok, lui la tratta come una persona, non un oggetto sessuale a sua completa disposizione come e quando vuole, ma basta davvero questo a una persona segnata nel profondo, per di più in pochi giorni?
Secondariamente, ha fatto così tanta fatica per uscirne, davvero, non cede mai all’alcol o alle droghe. Ma in un momento di debolezza di fida abbastanza di Kate, la madre di due ragazze conosciute da meno di un mese, da prendere un sonnifero… Davvero non mi convince.
Ci sono anche un altro paio di cose a non convincermi, ma mi fermo a queste che sono le più importanti, a mio avviso.

Ovviamente è solo una mia opinione, e magari non mi è arrivato ciò che l’autrice voleva davvero trasmettere, rimango aperta alla possibilità, ci mancherebbe.

Comunque sia, un libro che consiglio a chi cerca una lettura veloce, ma non troppo leggera per quanto riguarda i temi. E leggerò sicuramente altro di questa autrice, il suo stile, fondamentalmente, mi incuriosisce.

Voto per Una relazione pericolosa

Ti è piaciuta la nostra recensione de Una relazione pericolosa? Seguici su Facebook, Amazon o iscriviti alla newsletter per non perderti le prossime recensioni 😘

Facebook Comments
Like
Precedente "All'Amore bastano cinque minuti" di Laura Rocca - Review Party Successivo "Il faro delle anime ritrovate" di M.L. Caroniti - Recensione

Un commento su ““Una relazione pericolosa” di Fabiola D’Amico – Review Party

Lascia un commento